Hon’i: l’anima del kigo – un articolo di Valeria Simonova Cecon

 

Per noi occidentali, comprendere cosa realmente un kigo significhi, quali sfumature contenga, cosa evochi nella mente di un giapponese, rimane materia piuttosto astratta e lontana dalla nostra percezione immediata. Spesso i giapponesi stessi necessitano dei commentari per capire il significato di uno haiku, a riprova del fatto che un kigo non è un mero riferimento stagionale inserito nello haiku solamente per applicare una regola compositiva.

Ecco qui quindi un bellissimo articolo a cura di Valeria Simonova Cecon, postato nel suo blog personale Cuccagna, dove ci parla dell’Hon’i e a seguire un altro articolo, sempre a sua cura, che è un commentario a un famosissimo haiku di Yosa Buson, dove viene ampiamente e dettagliatamente discusso il kigo  季語 “mi ni shimu” (lett. nella mia carne un morso), aiutandoci a capire quanto profondo sia il senso di ciascun kigo. Soprattutto possiamo renderci conto di quanto sia importante conoscerne il significato per apprezzare realmente tutte le sfumature di uno haiku.

Vi lascio dunque a queste due preziose e interessantissime letture:

 

Hon’i: l’anima del kigo

https://cuccagna575.wordpress.com/2017/03/25/honi-lanima-del-kigo/

 

Un morso nella carne: lettura di uno haiku di Yosa Buson

https://cuccagna575.wordpress.com/2017/03/25/un-morso-nella-carne-lettura-di-uno-haiku-di-yosa-buson/

 

 

 

Stampa Ukiyo-e Utagawa Hiroshige ( 1797-1858), SetsuGetsuKa flower Koganei

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *