Gli ultimi versi.

 

 

 

come una pianta
sto nel giardino – noia
di primavera

 

 

vento – nei campi
riprende la fanfara
dei papaveri

 

 

cumulonembi –
lo sguardo segue la scìa
dei tigli in fiore

 

 

attraversa il centro
dell’universo, il buco
nella ciliegia

 

 

 

sulla scatola
con la scritta “fragile”
una chiocciola

 

mi impegna
full time la ricerca
di occupazione

 

 

 

Solo stanotte
ho sognato la neve
cadere e cadere
come una coperta
di broccato sul cuore.

 

 

Ukiyo-e by Hasui Kawase, The Pond at Benten Shrine in Shiba (1929). Source Wikimedia Commons. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *